Sport Short: un anno e mezzo di squalifica per doping del portiere ivoriano | sport

Tieniti aggiornato su tutte le novità sportive. Abbiamo creato pagine speciali sul nostro sito Web per notizie su calcio, tennis, pattinaggio, sport motoristici, ciclismo e freccette, con gli argomenti più importanti di questi sport.

Il portiere ivoriano Gbohouo è sospeso per 18 mesi per doping

17:20: Sylvain Gbohouo è stato sospeso per 18 mesi dalla commissione disciplinare della World Football Association FIFA lunedì. Il portiere della Costa d’Avorio è risultato positivo all’uso della sostanza vietata trimetazidina lo scorso anno.

Dopo la gara di qualificazione ai Mondiali tra Costa d’Avorio e Camerun dello scorso novembre, il portiere 33enne è risultato positivo al farmaco. All’inizio di quest’anno è stato annunciato che Gbohouo era già stato sospeso provvisoriamente dalla FIFA, a seguito della quale la sua partecipazione alla Coppa d’Africa è stata annullata.

La FIFA ha deciso che la sospensione di Gbohouo entrerà in vigore retroattivamente dal 23 dicembre 2021. È stato in questa data che il portiere del club etiope Wolkite Ketema ha ricevuto la sua sospensione provvisoria.

Le partite dell’Orange World Cup possono essere viste sui grandi schermi dell’ArenA

12:11: Le partite della nazionale olandese ai Mondiali in Qatar vengono mostrate su grandi schermi nella Johan Cruijff ArenA. 55.000 persone possono entrare nello stadio di Amsterdam per partita. La partita inaugurale degli Orange contro il Senegal, lunedì 21 novembre, andrà in onda su AFAS Live, il salone delle feste accanto all’ArenA, a causa dell’orario di inizio anticipato (11:00). Quindi solo 4000 persone possono entrare.

La seconda e la terza partita del girone dell’Orange, rispettivamente contro l’Ecuador e il Qatar, ospitante, possono essere viste alla Johan Cruijff ArenA. Ci saranno grandi schermi nel mezzo dello stadio. Ci saranno esibizioni di artisti sul palco prima e dopo i duelli. Tutte le partite dell’Orange nella fase a eliminazione diretta possono essere viste anche nello stadio dell’Ajax.

L’entusiasmo dei tifosi olandesi di recarsi in Qatar alla fine di quest’anno non è così grande. Secondo il KNVB, finora sono stati venduti circa 4.000 biglietti per le partite della Coppa del Mondo. Poiché le finali mondiali si svolgono a novembre e dicembre e quindi non sono davvero possibili grandi feste all’aperto nei Paesi Bassi, la KNVB ha deciso di ribattezzare l’ArenA “House of Orange”.

Il pilota francese Bardet torna al Tour

11:11: Il ciclista francese Romain Bardet partirà anche quest’anno al Tour de France. Il numero 2 della classifica finale del 2016 ha saltato il Tour de France lo scorso anno, ma ha annunciato la sua nona partecipazione sui social. “Sono molto felice di correre il Tour con il team DSM. Non vedo l’ora di essere al Grand Départ di Copenaghen”, ha twittato il 31enne pilota del GC.

Bardet ha già vinto tre tappe del Tour nella sua carriera ed è anche riuscito a salire sul podio a Parigi nel 2017. Quell’anno è arrivato terzo. L’anno scorso ha optato per il Giro d’Italia e la Vuelta a España. Quest’anno ha iniziato con ambizioni al Giro, ma ha dovuto smettere di combattere malato nella seconda settimana. All’epoca era quarto assoluto.

Il Tour inizia quest’anno il 1 luglio nella capitale danese.

Van Rijthoven al 106° posto, Medvedev al 1°

08:39: Tim van Rijthoven ha fatto un enorme salto nella classifica mondiale grazie alla sua acrobazia a Rosmalen. Il 25enne Brabançon ha vinto il Libéma Open sul prato dell’Autotron guadagnando così 99 posti nella classifica mondiale. Van Rijthoven ha riguadagnato il suo nome lunedì al posto 106.

L’olandese aveva ricevuto un jolly dal direttore del torneo Marcel Hunze per il torneo ATP di Rosmalen. Van Rijthoven ha sorpreso con vittorie, tra gli altri, su Taylor Fritz e Félix Auger-Aliassime e ha messo a segno un clamoroso colpo in finale battendo il nuovo numero 1 del mondo Daniil Medvedev (6-4 6-1). È diventato il primo olandese vincitore di un torneo ATP dai tempi di Robin Haase nel 2012 a Kitzbühel.

Nonostante la sconfitta contro Van Rijthoven, Medvedev è tornato in testa alla classifica mondiale. Il 26enne russo è stato anche il numero 1 per un certo periodo in primavera, ma presto ha dovuto cedere quel posto a Novak Djokovic. Il serbo è ora passato dal primo al terzo posto. Lo ha superato anche il tedesco Alexander Zverev, attualmente infortunato.

Botic van de Zandschulp è rimasto 29°, nonostante fosse stato eliminato al primo giro a Rosmalen. Tallon Dikkerpoor ha perso cinque posizioni, passando da 56 a 61. Ha perso al Libéma Open al secondo turno contro Auger-Aliassime.

Arantxa Rus ha dovuto rinunciare a nove posizioni nella gara femminile. Ora è all’86° posto. La polacca Iga Swiatek è illesa al vertice della classifica mondiale WTA.

Vegliantino Trevisani

"Analista. Esperto di alcolici. Orgoglioso appassionato di Internet. Lettore incredibilmente umile."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.