Sanzioni dell’UE contro i media statali russi RT e Sputnik in vigore

La sanzione è pubblicato oggi nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea e quindi ha effetto immediato. I media puniti sono secondo UE “Strumenti del Cremlino” per diffondere la propaganda russa nella guerra contro l’Ucraina. La misura legale si applica alla trasmissione e distribuzione via satellite, cavo, canali video online e app nuove ed esistenti.

“Strumenti del Cremlino”

“Questi non sono i media mainstream, ma gli strumenti del Cremlino”, ha affermato un funzionario dell’UE. Le sanzioni funzionano come la legislazione europea contro la diffusione della pornografia infantile, l’incitamento al terrorismo o l’incitamento all’odio. Le sanzioni dureranno, secondo Bruxelles, “finché non cesserà l’aggressione russa”.

RT è per i canali Russia Today English, Russia Today UK e i canali RT in francese, tedesco e spagnolo. Secondo la vicedirettore di RT Anna Belkina, “non ci sono prove per denunciare bugie”.

Commissario per i media

Le autorità nazionali di regolamentazione dei media sono responsabili dell’attuazione e dell’applicazione delle sanzioni. Nei Paesi Bassi, questa è la Media Authority (CvdM).

Nel nostro Paese, invece, i canali televisivi di RT non hanno le licenze televisive, quindi le trasmissioni possono essere viste solo via satellite e Internet. “Non abbiamo un pulsante da premere per rendere non disponibili il satellite o Internet”, ha detto un portavoce. Il CoM sta ancora valutando come attuare e monitorare le sanzioni contro i media russi e se possono essere imposte sanzioni.

‘Negligente’

L’Associazione olandese dei giornalisti (NVJ) Trovare bloccarlo o bandirlo incautamente e abbassarlo al livello della Russia. Secondo il segretario di NVJ Thomas Bruning, “in questi tempi dobbiamo lottare per la libertà di informazione”. Non ha detto che le informazioni di RT o Sputnik fossero affidabili, ma pensa che la libertà di parola sia qualcosa di cui tenere conto. Il NVJ è, tuttavia, a favore dei social media che forniscono informazioni aggiuntive sull’origine e l’affidabilità dei messaggi.

Misura le aziende tecnologiche

All’inizio di questa settimana, la società madre di Facebook Meta, Google, YouTube e TikTok ha dichiarato che avrebbe bloccato l’accesso a Sputnik e RT nell’UE dopo che Bruxelles ha annunciato piani di sanzioni.

Meta adatta i suoi algoritmi in modo che i messaggi di RT e Sputnik vengano presentati il ​​meno possibile anche al di fuori dell’UE. Twitter afferma inoltre che mostrerà meno spesso i messaggi dei due media statali ai suoi utenti al di fuori dell’UE. L’azienda chiama questo “per ridurre la visibilità delle informazioni da queste pubblicazioni”.

Google e Apple ottengono le applicazioni dei due media russi dai loro app store

Apple interrompe le vendite in Russia

Apple ha intrapreso ancora più azioni in Russia. L’azienda ha ora smesso di vendere prodotti nel paese e ha smesso di esportare nei canali di vendita. Limita inoltre l’uso di Apple Pay e altri servizi in Russia.

Negli ultimi giorni il Cremlino ha limitato l’accesso a Facebook e Twitter in Russia.

Elite Boss

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.