Roberta Metsola, un anno, eletta nuova Presidente del Parlamento Europeo | Politica

Roberta Metsola è stata eletta questa mattina Presidente del Parlamento europeo nel giorno del suo 43esimo compleanno. È la terza donna a ricoprire questa posizione. Il democristiano maltese succede al socialdemocratico italiano David Sassoli, morto all’inizio della scorsa settimana.

Due oppositori dei Verdi e dell’estrema sinistra questa mattina non hanno avuto successo, i socialdemocratici e i liberali hanno ritirato i propri candidati dopo aver già ottenuto un compenso nei negoziati di ieri sotto forma di più vicepresidenti e altre posizioni di alto livello e un forte programma politico. L’elezione del Presidente del PE è generalmente precostituita, perché i due maggiori gruppi politici dimezzano il mandato e poi si concedono 2,5 anni ciascuno.

Metsola, che si trova regolarmente alla presidenza come primo vicepresidente, lo scorso novembre ha sconfitto la collega politica olandese Esther de Lange diventando così il candidato del Partito popolare europeo (PPE). Si presenta come una costruitrice di ponti che, insieme ad altri partiti europeisti, vuole ottenere più sostegno per il Parlamento e il progetto europeo. In qualità di Presidente, uno dei suoi compiti sarà presto quello di rivolgersi ai capi di Stato e di governo europei all’inizio di ogni vertice dell’UE.

Semplice

Metsola, precedentemente attivo come avvocato e nel servizio esterno europeo, è noto a Malta per essere diretto e intransigente nella sua lotta alla corruzione. Un aspetto negativo per Renew, di sinistra e liberale, è la sua posizione anti-aborto piuttosto schietta. Metsola, lei stessa madre di quattro figli, ha cercato di superare questa obiezione consultandosi con le parti con la promessa che difenderà sempre la posizione del Parlamento.

La piccola Malta non ha mai vinto un posto europeo così importante. Finora i presidenti del parlamento provenivano invariabilmente da un grande paese dell’UE o da uno dei primi Stati membri. Metsola è anche il più giovane presidente del parlamento di sempre.

Metsola “ha dimostrato che anche se sei giovane e vieni da un piccolo paese, puoi costruire ampie coalizioni”, afferma De Lange, membro del PPE. “Dopo vent’anni, era anche giunto il momento di avere una presidente donna”. Il nuovo presidente riceve anche le congratulazioni, tra gli altri, dall’eurodeputata ChristenUnie Van Dalen, dal membro del PvdA Jongerius e dal collega del D66 In ‘t Veld. Quest’ultimo dà subito anche i compiti a Metsola. Per sostenere la lotta al cambiamento climatico e per un parlamento con i denti, per esempio.

Guarda i nostri video di notizie nella playlist qui sotto:

Vegliantino Trevisani

"Analista. Esperto di alcolici. Orgoglioso appassionato di Internet. Lettore incredibilmente umile."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.