Rik van Balkom van Oisterwijk Le ostriche tornano ad Orange

È stata una grande sorpresa per lo stesso Oyster Rik van Balkom. Dopo il grande successo del torneo Amsterdam Sevens per gli Oysters ha ricevuto un invito da Balkom dall’allenatore nazionale ad interim Dick Muir (ZA) per una serie di sessioni di allenamento.

Rik van Balkom, fila in basso, terzo da sinistra.

La squadra olandese si prepara a due allenamenti contro Italia e Zimbabwe. Partite interessanti contro potenti avversari che danno a Muir un’idea dello stato attuale del livello della squadra. Perché il tecnico della nazionale vuole avere il tavolo più completo possibile, fa scelte sorprendenti per la partita contro l’Italia. L’Italia (la squadra emergente) è una squadra di giocatori italiani relativamente giovani che giocano principalmente nel proprio campionato. In questo modo hanno la possibilità di mettersi in mostra e magari giocare sotto i riflettori per la grande Italia.

Alla fine, Muir ha fatto spazio anche a Rik van Balkom. Anche se iniziando sul divano, ma di nuovo internazionale. Devono essere i bicchieri colorati degli Oysters, ma quando van Balkom è subentrato come mediano di mischia nella ripresa, è successo qualcosa. In ogni caso, il ritmo si è accelerato e gli attacchi si sono fatti più minacciosi. Anche l’ex giocatore di Oyster Daan van der avoird è diventato suo durante questo periodo. Rik van Balkom ora ha tutti gli ingredienti per qualificarsi come veterano e questo ha aiutato molto l’Olanda. È stato anche coinvolto nell’unica meta olandese tirando molto rapidamente il rigore assegnato in modo che la difesa italiana non avesse scampo e l’Olanda segnasse il meritato gol.


Vegliantino Trevisani

"Analista. Esperto di alcolici. Orgoglioso appassionato di Internet. Lettore incredibilmente umile."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.