Provincia di Overijssel per rivedere le “decisioni sull’azoto”

La corte ha stabilito che la provincia ha rilasciato erroneamente diversi permessi naturali agli allevatori per tenere il bestiame nei fienili. La provincia concede tale permesso naturalistico solo se è stata effettuata un’adeguata valutazione delle conseguenze dell’allevamento di bestiame sulle aree Natura 2000 circostanti l’azienda. Nella maggior parte dei casi, la corte ritiene che non si possa affermare con certezza che l’allevamento non influirà sulle aree Natura 2000. In teoria, tenere il bestiame in tali capannoni porta a minori emissioni di azoto rispetto al tenere il bestiame in un normale capannone. Pertanto, la provincia ha ipotizzato fattori di emissione inferiori.

La corte è del parere che la provincia non fosse autorizzata a farlo, poiché è dubbio che sistemi abitativi a basse emissioni porterebbero alla prevista riduzione delle emissioni di azoto in questi casi specifici. Il giudice, pertanto, dichiara fondati i ricorsi in tali casi e annulla le decisioni impugnate. La provincia deve prendere nuove decisioni sulle richieste di permessi per la natura da parte degli allevatori. In due casi, il tribunale ha stabilito che non era richiesto alcun permesso di natura e quindi un tale permesso non poteva essere concesso. In questi casi rifiuta sempre le richieste degli allevatori.

Elite Boss

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.