Nizzolo non sorpreso dall’uscita di Ewan e Cavendish: “Sono salito fortissimo”

Nizzolo non stupisce facendo cadere qualche velocista: “Sono salito molto velocemente”

mercoledì 11 maggio 2022 alle 17:23

Giacomo Nizzolo è scattato al terzo posto nella quinta tappa del Giro d’Italia. Ha dovuto superare solo Arnaud Démare e Fernando Gaviria, dato che Caleb Ewan e Mark Cavendish erano già stati lasciati cadere in salita. “Non sono sorpreso che alcuni velocisti abbiano dovuto lasciar andare la salita”, ha detto in seguito Nizzolo.

“Stavamo andando molto veloci ed è stato difficile recuperare il ritardo”, dice Nizzolo, che ha comunque tenuto il gruppo sulla Portella Mandrazzi. A differenza di Ewan, Cavendish e Démare, che sono rimasti indietro dopo la salita. Anche se Démare può tornare. “Come squadra, abbiamo cercato di lavorare insieme per mantenere il distacco, con le squadre che hanno causato il danno. Da lì siamo arrivati ​​al traguardo.

“Il team ha seguito perfettamente il piano oggi e ha fatto esattamente quello che ho chiesto. Abbiamo aspettato il più a lungo possibile e poi, a due chilometri dal traguardo, ho avuto l’informazione che il vento era alto sul rettilineo finale, quindi ho deciso di scendere qualche punto dopo l’ultima curva perché pensavo fosse meglio uscire dal fondo. Quando cadi, non perdi solo tre posizioni, quindi probabilmente sono caduto cinque o sei posizioni indietro e sono dovuto uscire nell’ultima pochi metri.

“Sono uscito con velocità e penso che avrebbe potuto essere un po’ meglio”, ha detto il pilota Israel-Premier Tech. “Siamo sulla strada giusta, dobbiamo solo essere pazienti e fiduciosi, come oggi. Domani è un’altra buona occasione.

Vegliantino Trevisani

"Analista. Esperto di alcolici. Orgoglioso appassionato di Internet. Lettore incredibilmente umile."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.