Mulini galleggianti in Italia grazie a Green Deal

La collaborazione tra la svedese Hexicon e Avapa Energy assicura che una società italiana gestirà presto il parco eolico, mentre gli svedesi forniscono la tecnologia

Questa tecnica è speciale: Hexicon ha immaginato un sistema galleggiante con due turbine eoliche, entrambe leggermente inclinate, in direzioni opposte. In questo modo bilanciano la piattaforma galleggiante a cui sono attaccati. Questo rende il sistema più resistente agli agenti atmosferici. Le turbine possono anche generare energia più vicine di quanto non avvenga normalmente ed è necessario un solo sistema di ancoraggio per due turbine.

Perché le turbine eoliche galleggianti?

Hexicon crede che il suo sistema sia il futuro delle turbine eoliche galleggianti. Questo tipo di energia eolica sta diventando sempre più popolare, e per una buona ragione: le zone costiere pullulano già di turbine eoliche in molti luoghi. Per un futuro verde è necessaria ancora più energia eolica. Ingegneri e società energetiche guardano quindi al mare più profondo, dove c’è ancora spazio più che sufficiente. L’unico problema: piantare un paletto nel terreno a pochi chilometri di profondità è costoso e complicato. Allora le piattaforme galleggianti con le turbine eoliche possono offrire una soluzione.

Per inciso, in Italia c’è ancora spazio sufficiente per le turbine nella zona costiera; il paese ha esattamente 0 turbine eoliche offshore. L’olandese Van Oord ha annunciato a settembre costruire il primo parco eolico offshorea Taranto (nel ‘tacco’ dello stivale).

accordo verde

Il Green Deal europeo dovrebbe accelerare l’inverdimento dell’Italia in un secondo momento. Il paese riceve la maggior parte dei soldi nell’ambito del Green Deal: dovrebbe essere di 191,5 miliardi di euro, dal piatto di 750 miliardi. Questo denaro ha un effetto, perché dopo l’annuncio del Green Deal, c’è stato improvvisamente molto interesse per l’eolico offshore italiano† Hexicon vuole ottenere un pezzo della torta con il suo sistema innovativo. Gli importi esatti non sono menzionati e non è nota anche la data in cui il parco eolico galleggiante dovrebbe essere pronto.

Vegliantino Trevisani

"Analista. Esperto di alcolici. Orgoglioso appassionato di Internet. Lettore incredibilmente umile."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.