Meno carne nel menu per il top verde tedesco

Ma non questa volta. Sostenibilità è la parola d’ordine quest’anno, non solo per questo vertice, ma per tutti gli incontri internazionali che la Germania organizza. E ciò che fa bene all’ambiente lo è meno per gli amanti della tradizionale cucina tedesca a base di carne.

“C’è meno carne nel menu in tutte le riunioni del G7”, ha sospirato un ministro all’inizio di quest’anno. “Il Dipartimento di Stato insiste”.

I Verdi Verdi sono il secondo partito più grande nella coalizione tripartita del cancelliere Olaf Scholz e tutti i ministri del partito sono desiderosi di dare un’impronta ambientale alle loro politiche.

Nel caso del portafoglio del ministro degli Esteri dei Verdi, Annalena Baerbock, questo si estende ai vertici internazionali.

Molti agronomi sostengono che mangiare carne sia un lusso che l’umanità può permettersi sempre più: le emissioni totali di gas serra derivanti dalla coltivazione e dal consumo di carne bovina potrebbero essere fino a 200 volte quelle di noci o ortaggi a radice.

Berlino renderà pubblici i menù dei leader solo dopo aver mangiato, ma la tendenza emerge dal catering già annunciato per le migliaia di dipendenti e giornalisti che parteciperanno all’incontro nelle Alpi.

“Il focus sarà su cibi vegani e vegetariani stagionali e creativi”, ha affermato il governo in merito alla produzione prevista dai 50 chef dell’evento. “Carne e pesce sono volutamente considerati ‘additivi'”.

I leader in Germania, Stati Uniti, Gran Bretagna, Canada, Francia, Italia e Giappone avranno senza dubbio in mente cose più importanti della cucina.

Mentre le forniture di gas russe diminuiscono a causa dell’invasione dell’Ucraina da parte di Mosca, il ministro dell’Economia verde Robert Habeck è costretto a concedere una tregua agli inquinanti tedeschi delle centrali elettriche a carbone.

Vegliantino Trevisani

"Analista. Esperto di alcolici. Orgoglioso appassionato di Internet. Lettore incredibilmente umile."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.