‘La Cicciolina’ torna in politica | All’estero

Dice di voler legalizzare soprattutto le droghe leggere e la prostituzione nella capitale italiana.

Il soprannome di Ilona Staller deriva dall’italiano “ciccia” e significa “una donna buona nella carne”. L’allora attrice porno lo dimostrò già quando fece irruzione sulla scena politica come parlamentare del “Partito Radicale” nel 1987 e diede alcune straordinarie esibizioni in topless per attirare l’attenzione.

‘Natura Amore’
Nel 2002 Staller è tornato brevemente alle elezioni comunali di Monza e recentemente è scoppiato con l’intenzione di fondare un nuovo partito. La “Democrazia Natura Amore” doveva diventare futuristica e ottimista, ma il progetto non vide mai la luce e lei dovette rinunciare al sogno di diventare sindaco di Milano. Poi lo sguardo della Cicciolina è caduto su Roma, la città dove aveva già vissuto dopo essere immigrata dall’Ungheria.

Diritto al sesso in cella
Dopo un incontro con i vertici di partito del “Partito Liberale Italiano”, fu subito ceduta. Una cosa da dare all’ex attrice/politica porno: si è sempre battuta per le stesse idee: la legalizzazione della prostituzione e delle droghe leggere, il diritto al sesso per i detenuti e la lotta alla violenza sugli animali. ‘La Cicciolina’ ora vuole guidare questa battaglia dal consiglio comunale di Roma.

Eufemia Candreva

"Guru del bacon. Appassionato di Twitter in generale. Appassionato di cibo. Risolutore di problemi pluripremiato. Fanatico del caffè per tutta la vita."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.