I 18 borghi più belli del sud Italia

Fiordo di Furore. Foto: Adobe Stock/AS Giacomo.

Quando pensi all’Italia, pensi alla Dolce Vita. Verdi colline, serate estive con vino italiano o prosecco: la bella vita. Quindi abbiamo i 18 borghi più belli di Sud Italia e sulle isole Sicilia e Sardegna selezionato per te.

Atranico


A due passi da Amalfi c’è Atrani; solo una ripida roccia separa i due paesi. L’artista olandese Escher visitò il colorato villaggio di pescatori nel 1923 e lì si perse immediatamente d’animo. Ha immortalato case accatastate in molte delle sue opere (astratte). Laddove Escher era principalmente interessato alle forme, ammiriamo l’atmosfera di Atrani. Pensa a strade affascinanti, balconi con stendibiancheria, discussioni rumorose al bar-caffetteria, terrazze soleggiate e una fresca brezza marina. Insomma, il sud Italia al suo meglio.

atrani. Foto: Salvatore Monetti da Pixabay

castellabato

Il Cilento è una bellissima regione costiera, ricca di storici borghi di montagna e di pescatori. L’affascinante Castellabate è una combinazione di entrambi. La parte medievale di questa città, con strade strette e innumerevoli scalini, sorge su un monte alto 280 metri e si affaccia sul Mar Tirreno. L’hotspot locale qui è Castello dell’Abate (il cui nome del paese è una corruzione), un castello secolare con una piazza panoramica. Ogni sera gli abitanti si incontrano lì per chiacchierare e fare una passeggiata.

Tempo medio nel mese di giugno Campania

Tempo medio nel mese di giugno Campania

scandalo

Furore è formata da un fiordo. La baia riparata è circondata da alte scogliere e da poche case colorate senza pretese. Oltre a nuotare e oziare in spiaggia, puoi anche praticare attività più sportive, come il trekking o la mountain bike. Ogni anno, a settembre, i muralisti si riuniscono per dare un nuovo colore alle case del paese.

Locorotondo

Per la sua posizione elevata, Locorotondo è anche chiamata “il balcone della Valle d’Itria”. Qui si ha una bellissima vista sulla vallata con centinaia di trulli unici, le caratteristiche case a capanna di questa regione che non si trovano in nessun’altra parte del mondo. Il trullo più antico risale alla preistoria e la zona trasuda autenticità e storia. Inoltre è la “città del vino bianco”; qui nasce il buon Locorotondo DOC.

Locorotondo.  Foto: lavaligiainviaggio da Pixabay.

Locorotondo. Foto: lavaligiainviaggio da Pixabay.

Cisternino

All’estremità meridionale dell’altopiano della Murgia si trova Cisternino. Oltre alla vista (anche Cisternino si trova su una collina) e alle sue snelle case bianche, questo paese è diventato famoso anche per la carne che vi si vende. E soprattutto le bombette, involtini di maiale alla griglia ripieni di pancetta e caciocavallo (un tipo di formaggio), a volte speziato o leggermente stagionato ea volte arrotolato nel pangrattato.

Tempo medio nel mese di giugno Puglia

Otranto

Nella città più grande della costa orientale del Salento, alti scogli si alternano a morbide spiagge. All’interno dell’imponente cinta muraria di Otranto vi aspetta un susseguirsi di case, porte, strade, scale, balconi fioriti e piazze. Per la sua posizione, questa città ha un passato turbolento: i conquistatori d’Oriente furono i primi a sbarcare qui. Un attacco che lasciò profonde cicatrici ebbe luogo nel 1480, quando una grande flotta turca volle prendere la città e convertire tutti all’Islam. Le spoglie di ottocento martiri di Otranto sono ancora conservate nella grande cattedrale della città.

Ortranto.  Foto: Fiammingo da Pixabay.

Ortranto. Foto: Fiammingo da Pixabay.

Irsina

Fino al 1895 questo paese si chiamava Montepeloso, che probabilmente deriva da Mons Lapillosus, che in latino significa roccia della montagna. I numerosi reperti archeologici, tra cui monete greche e romane, armi e mobili, testimoniano la grandiosità del periodo greco-romano. Passeggiare per il centro storico di Irsina è come fare un salto indietro nel tempo.

acerenza

Questo borgo medievale si trova su un altopiano panoramico tra Irsina e Avigliano. Il fulcro luminoso è la cattedrale, uno degli edifici romanici più notevoli in questa parte d’Italia. La regione Basilicata deve il suo nome a questa imponente basilica.

Media meteorologica nel mese di giugno Basillicata

Viggianello

Un tipico villaggio di montagna italiano è Viggianello, si trova a un’ora di macchina da Cività ed è meraviglioso da vedere. Merita una sosta anche il vicino Morano Calabro, costruito a ridosso di un monte. Da Viggianello si prosegue verso Colle d’Impiso per un’escursione tra i monti del Pollino.

Calabria

gara

Giunti in cima alla roccia nel centro storico de gara da un lato guardi in profondità nelle montagne e dall’altro vedi un nastro di città e spiagge costiere. Il centro storico è stato ben ristrutturato. La storia risale a tempi antichissimi e anche i romani erano interessati a questo nido d’aquila. Non appena scende la notte, ci sono diversi ristoranti dove si può mangiare bene secondo la tradizione calabrese.

Santa Severina

Il paese di quasi 2.300 abitanti si trova su una delle pendici dei Monti Silani. Non incontrerai turisti lì, nemmeno in alta stagione. È troppo lontano dalle strade principali da Napoli alla Sicilia per quello. Si trova intorno all’imponente fortezza di Roberto de Guiscardo. Se vuoi vivere la Calabria pura, devi assolutamente visitare questo angolo del sud Italia.

Tempo medio nel mese di giugno Calabria

Tropea

Tropea è nota per le sue spiagge di sabbia bianchissima, le acque cristalline e le grotte che compongono la famosa Costa degli Dei. La combinazione di questa bellezza naturale e patrimonio culturale rende Tropea un luogo speciale. Viene anche chiamata la “Perla del Tirreno”.

Tropea.  Foto: Reinhard Thrainer di Pixabay.

Tropea. Foto: Reinhard Thrainer di Pixabay.

Castiglione di Sicilia

Su una collina a nord dell’Etna, Castiglione di Sicilia è uno dei pochi borghi medievali sopravvissuti. Il nome del paese fa riferimento al castello che ha avuto un ruolo importante nella storia dell’isola. Inoltre, il paese ha recentemente messo in vendita circa 900 case per una miseria per “salvare l’enorme patrimonio”, secondo il sindaco.

Tempo medio giugno Sicilia

Tempo medio giugno Sicilia

Cefalù

Cefalù è l’ambientazione di molte scene del film paradiso del cinema e il luogo perfetto per fuggire dal trambusto di Palermo o Catania. È un ex villaggio di pescatori e sulla spiaggia ci sono ancora piccole barche da pesca, dove si può anche nuotare molto bene. Assicurati di dare un’occhiata alla magnifica cattedrale, che per un motivo è nella Lista del Patrimonio Mondiale. Cefalù vi incanterà ed è molto allettante soggiornarvi qualche giorno, questa accogliente cittadina offre una delle spiagge più belle della bellissima isola!

Cefalù.  Foto: immagine di Andrea B. Lukács da Pixabay.

Cefalù. Foto: immagine di Andrea B. Lukács da Pixabay.

Ferla

Al centro della valle barocca, Val di Noto, questo borgo medievale si erge tra i suoi fratelli barocchi. Nei vicoli e nelle stradine intorno a Via Carceri Vecchie si può ancora vedere la tipica architettura antica. Ferla si trova sul famoso percorso escursionistico Antica Trasversale Sicula; su cui si attraversa la Sicilia costeggiando borghi, paesi, coste, parchi naturali e Patrimonio Unesco.

Bosa

Il fiume Temo scorre attraverso questa ridente cittadina ricca di vicoli e case colorate. In cima al colle attorno al quale è costruita Bosa, sorge l’imponente Castello Malaspina. Un grazioso villaggio da attraversare (e arrampicarsi) per parte della giornata e vedere come gli antichi mestieri, come il merletto all’uncinetto, sono ancora praticati per le strade.

bosa.  Foto: 2427999 da Pixabay.

bosa. Foto: 2427999 da Pixabay.

Carloforte

Isola di San Pietro è una piccola isola al largo della costa sud-occidentale della Sardegna. Arrivando via acqua, la marina di Carloforte si staglia su uno sfondo di palme e verdi colline. Il villaggio ha un’atmosfera rilassata sulla spiaggia. Da non perdere per assaggiare un piatto con la specialità locale del tonno. Ogni anno a maggio/giugno c’è una vera sagra del tonno, il Girotonno.

Tempo medio nel mese di giugno Sardegna

castelardo

Appena a sud di Castelsardo si ha una splendida vista dalle bellissime spiagge sabbiose dell’antico castello che sembra incuneato su una collina nel mare Castelsardo è situato su una roccia vulcanica sopra il Golfo dell’Asinara e offre un bel panorama, soprattutto con un mare mosso e un bel cielo nuvoloso. La città e le sue immediate vicinanze offrono abbastanza attrazioni per un soggiorno di pochi giorni. Inoltre, si possono praticare sport acquatici lungo le bellissime spiagge e anche l’entroterra offre varie opzioni. Dalle chiese romaniche alle passeggiate e ai borghi nascosti.

Castelsardo.  Foto: Dagmar Shard di Pixabay.

Castelsardo. Foto: Dagmar Shard di Pixabay.

Sei diventato curioso di queste bellissime regioni? Abbiamo i migliori soggiorni qui per una vacanza indimenticabile Sud Italia e sulle isole Sicilia e Sardegna riassunto per te:

Fonte: Columbus Travel/TCE

Teofila Baresi

"Creatore. Secchione della birra sottilmente affascinante. Devoto fanatico degli zombi. Scrittore. Difensore malvagio dei social media."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.