GT World Challenge Europe: Audi e Mercedes vincono i premi, Pieter Schothorst sale sul podio emozionante

Lo scorso fine settimana, il circuito di Zandvoort è stato il campo di battaglia per il quinto round della Campionato Europeo GT World Challenge† Durante l’intenso weekend si sono svolte due gare, la prima è stata vinta dalla squadra del Team WRT composta da Dries Vanthoor e Charles Weerts. Nella seconda gara hanno vinto i piloti Mercedes Timur Boguslavskiy e Raffeole Marciello. Pieter Schothorst è salito sul podio per la prima volta dal 2017.

È stato un weekend intenso con piloti del Campionato del Mondo GT e piloti della Porsche Carrera Cup France, la Campionato Europeo Regionale di Formula by Alpine e la Coppa Renault Clio. Nelle qualifiche per la prima gara del weekend del GT World Challenge, Weerts ha conquistato la pole position per il team WRT. Il belga è stato anche il primo pilota alla prima curva, seguito da Ulysse de Pauw di AF Corse e dal pilota Mercedes Jules Gounon. Anche Schothorst fece buoni affari e vinse immediatamente tre posti. Valentino Rossi Il team WRT ha lasciato la pista dopo aver sentito l’alito caldo del concorrente della McLaren Manuel Maldonado. Vincent Abril si è fermato dopo i pit stop obbligatori con una ruota rotta all’uscita dalla pit lane. Ciò ha innescato la Safety Car, quando è scappata di nuovo fuori pista per il prossimo futuro Vanthoor era partito come un razzo. Mantenne la sua posizione e trionfò sotto il sole di Zandvoort.

Valentino Rossi

Le qualifiche di domenica mattina si sono svolte su pista bagnata e fredda. Nelle prime ore del mattino, Raffaelo Marcielle è stato l’uomo più veloce in pista. All’inizio della gara era in testa al gruppo con Abril e Vanthoor dietro di lui. Dietro, Marschall e un ex pilota di Formula 1 hanno combattuto Christian Klein saldamente nella posizione migliore. Sbirrazzuoli ha subito una foratura dopo che Drouet ha sfiorato l’angolo di Tarzan. Gachet e Haase si sono ritirati per problemi di sospensione. Ai pit stop obbligatori, Dennis Lind, che aveva rilevato la McLaren da Abril, ha perso ben tre posizioni.

Pieter Schothorst

Krupinski si è fermato lungo la pista dopo i pit stop obbligatori, la safety car è stata autorizzata a comparire. Alla ripartenza, Boguslavskiy è riuscito a mantenere il comando con la sua Mercedes #89. Weerts non ha potuto attaccare la Mercedes nel tempo rimanente. L’ultimo posto sul podio è stato conquistato da Pieter Schothorst e maresciallo.

Tra due fine settimana, il sesto round del GT World Challenge Europa campionato in programma, i piloti potranno poi mostrarsi sul circuito italiano di Misano.

Valentino Rossi

Vegliantino Trevisani

"Analista. Esperto di alcolici. Orgoglioso appassionato di Internet. Lettore incredibilmente umile."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.